Crea sito

 

Museo arte islamica

L'autore descrive le parole dell'architetto di origini cino-americane Ieoh Ming Pei che ha realizzato lo "splendido lavoro" del museo dell'Arte Islamica a Doha, luogo che ha la capacità di raccontare "potenza e bellezza dell'arte islamica".
La struttura è "dall'aspetto morbido" grazie alla "pietra calcarea francese" di cui è realizzata e all'interno "nasconde una cupola, un'anima", essendo un "edificio internazionale per il design" e, al tempo stesso, "rispettoso delle tradizioni e delle forme dell'architettura araba".
L'architetto, sebbene novantenne, ha dovuto studiare molto prima di poter soddisfare le richieste dell'emiro Hamad Bin Khalifa Al-Thani, prendendo ispirazione da Cordova, moschee indiane e costruzioni al Cairo, con l’intento di realizzare un prodotto finito tale da "incorporare le esperienze del passato e costruire una visione di futuro".
L'articolo si chiude con l'appuntamento, ad un anno dalla nascita del museo, con il Tribeca Film festival, annunciato dalla figlia dell'emiro e da Robert De Niro, già presente all'inaugurazione del museo.


 

(L'Espresso, N. 37 anno LV, 17 settembre 2009, pag. 116)

 
 

Copertina del giornale contenente la recensione

Pagina 116 del giornale contenente la recensione

 
   

Visualizza questa recensione su Trivago

 

Home Recensioni offline Funzioni base Banner Siti amici Iniziative a premi Pagelle