Crea sito

 

Creare attrazione turistica


Una volta arrivato al livello Vacanziero su Trivago, potrai inserire nuove attrazioni turistiche, non ancora presenti nel database del sito.

Puoi leggere le istruzioni per creare una nuova attrazione nella relativa pagina dell'Aiuto online.

Per conoscere, invece, la procedura (passo per passo) per caricare correttamente una nuova attrazione su Trivago segui queste indicazioni.

Supponiamo, a titolo di esempio, tu voglia caricare nel database di Trivago la Chiesa di San Giovanni Battista che si trova ad Erice.

La prima cosa di cui ti devi assolutamente assicurare è che l'attrazione non sia già presente nel database Trivago (caso in cui il tuo inserimento non verrebbe bloccato in fase iniziale, ma annullato in fase di verifica dagli approvatori, rendendo così vano tutto il tuo lavoro).
Leggi alla pagina "Individuare attrazione" come verificare se un'attrazione turistica sia già presente su Trivago.

Consiglio
: prova con diversi nomi nella casella di ricerca (ad esempio "Chiesa di San Giovanni Battista Erice", "Chiesa Giovanni Battista Erice", "San Giovanni Battista Erice"...) e, se continui ad ottenere oggetto inesistente, prova anche a verificare l'eventuale esistenza dell'oggetto mediante ricerca del suo indirizzo oppure controllando direttamente le attrazioni già presenti per la città in esame (guarda qui come fare).

Una volta accertato che l'oggetto non è presente nel database Trivago

procedi come segue.

Cerca, mediante la casella di ricerca, la città sotto la quale intendi inserire la nuova attrazione turistica e vai nella sezione delle sue attrazioni (guarda qui come fare):

A questo punto clicca sul pulsante che ti consente di visualizzare tutte le icone di comando disponibili

e successivamente sul pulsante per la creazione di una nuova attrazione turistica:

Adesso è tutto pronto per iniziare! Ti apparirà una schermata simile a questa:

Inizia a compilare il modulo in tutte le sue parti, tentando di usare la massima precisione possibile nell'indicazione dell'indirizzo e tenendo presente che, ai fini della riuscita dell'operazione di inserimento nel database, questa schermata dovrà contenere tutti i dati obbligatori denotati con l'asterisco rosso.

Consiglio: nel nome dell'attrazione non devi includere la sua tipologia (per esempio chiesa, oppure ristorante...), perché la stessa viene indicata mediante il menù a tendina "Tipo di attrazione turistica".
Come nell'esempio, scriverai "San Giovanni Battista" e non "Chiesa di San Giovanni Battista", oppure "Da Pino" e non "Ristorante Da Pino".

Ricorda inoltre che non è obbligatorio compilare la parte del modulo relativa alla Mappa:

Consigli:

bullet

attenzione al formato del numero di telefono: bisogna inserire prefisso internazionale (nella forma + seguito da prefisso senza i due zeri antecedenti; ad esempio per l'Italia - il cui prefisso internazionale è 0039 - si scriverà +39), prefisso preselettivo senza l'eventuale zero presente nei numeri di rete fissa (che va aggiunto al prefisso internazionale, quando c'è; nel caso di numeri di cellulare il prefisso internazionale e quello preselettivo restano invariati) tra parentesi, numero di telefono.
Quindi un numero di Milano del tipo 02 123456 diventerà +390(2)123456, mentre un numero di cellulare italiano del tipo 347 123456 diventerà +39(347)123456.
Nel caso, invece, di numero straniero che perde lo zero quando si utilizza il prefisso internazionale, allora non si deve indicare.
Ad esempio, per Berlino, che ha il prefisso 30, il numero telefonico sarà così scritto: +49(30)...

bullet

a volte è difficile trovare un sito ufficiale interamente dedicato all'attrazione in questione: in tal caso puoi tentare di reperire informazioni relative ai contatti sul sito del Comune o della Provincia nei quali la stessa è situata, sul sito del Ministero dei Beni Culturali, sul sito della Diocesi se si tratta di una chiesa, sulle Pagine Bianche, su siti privati o guide turistiche cartacee...;

bullet

il sito proposto nella casella Web deve essere quello ufficiale dell‘attrazione (sono considerati siti ufficiali non soltanto siti interamente dedicati all'attrazione dagli enti che la amministrano, ma anche pagine del Comune, della Provincia, del Ministero o della Diocesi dedicate alla stessa): se non ne esiste uno ufficiale, non mettere niente, piuttosto che mettere un sito privato;

bullet

attenzione alla @ nell'indirizzo email: facendo copia-incolla nell'apposita casella di un indirizzo email copiato da qualche sito, il form, in fase di invio, lancia un messaggio di errore. Per evitarlo è sufficiente sostituire la @ copiata, con una digitata da tastiera.

Per concludere devi inserire una fotografia: è preferibile prendere la stessa dal sito ufficiale dell'attrazione, sempre che non vi siano note specifiche nel sito che precisino il divieto di utilizzare il materiale fotografico esposto, per i diritti sulla proprietà intellettuale.
Nel caso non vi sia un sito ufficiale, oppure sullo stesso vi sia il divieto di utilizzo delle foto presenti, carica una foto scattata da te, oppure, in ultima analisi, una delle foto standard che Trivago mette a disposizione per ogni tipologia di attrazione turistica: per visualizzarle è sufficiente cliccare sul link apposito:

Verrà aperta la pagina che contiene la foto standard associata ad ogni tipologia di attrazione:

Individua la foto associata alla tipologia di attrazione che stai inserendo, clicca con il tasto destro del mouse sulla stessa e salvala sul tuo computer

per poi caricarla mediante l'apposita casella come foto associata all'attrazione:

Nei campi successivi

puoi lasciare indicazioni utili a chi approverà la tua attrazione turistica: le fonti che hai utilizzato nel web per reperire i dati e note eventuali (ricorda che le note saranno visibili soltanto a chi approva la tua attrazione, quindi non devi descrivere l'attrazione stessa ma il tuo lavoro: per esempio potrai indicare che la fotografia è stata scattata da te, oppure che hai utilizzato i recapiti dell'Ufficio del Turismo o della Pro Loco... insomma indicazioni per aiutare l'approvatore nel suo lavoro di controllo).

Cliccando sul pulsante per l'invio dei dati

salverai la nuova attrazione nel database Trivago.

Ti apparirà, in seguito, una finestra di questo tipo:

nella quale dovrai inserire una descrizione dell'attrazione che hai appena creato.

Questa deve essere ASSOLUTAMENTE non copiata: è ovvio, non siamo enciclopedie (!), quindi leggi informazioni su internet e su guide turistiche varie e rielabora il tutto a parole tue.
La descrizione deve essere impersonale: non mettere pareri soggettivi (ad esempio: "accanto alla chiesa c'è una bellissima torre campanaria"), ma descrizioni oggettive (ad esempio: "accanto alla chiesa svetta una torre campanaria alta 26 metri").
La descrizione, poi, deve essere di una lunghezza massima di 1200 caratteri (maggiori dettagli potrai fornirli tramite opinione o guida turistica). La lunghezza minima invece dovrebbe essere di 900 caratteri, al di sotto dei quali viene effettuata una decurtazione di punteggio da parte dell'approvatore. Soltanto nel caso particolare in cui non si trovino altre informazioni su internet relative all'attrazione in esame, si è dispensati dall'obbligo di minimo 900 caratteri senza subire decurtazione di punteggio.
E' obbligatorio che la prima riga della descrizione contenga il nome dell'attrazione turistica, così come l'hai inserito in fase di creazione.

Consiglio: si suppone che, se stai inserendo un'attrazione turistica nuova, è perché l'hai visitata in prima persona, quindi vuoi farla conoscere ad altri utenti mediante fotografie, opinioni e tanto altro. Cerca di sfruttare al massimo le notizie che hai da visitatore, indicando anche informazioni di difficile reperimento online e che possono essere veramente utili ai turisti, quali orari di apertura, giorni di chiusura, possibilità di parcheggio in zona e quanto altro.

Una volta terminato il tuo lavoro invialo online con l'apposito pulsante:

Avrai così completato correttamente l'attrazione turistica, che corrisponderà ad una nuova pagina nel database Trivago:

Consiglio: è importante che, una volta inserita una nuova attrazione turistica su Trivago, non la si lasci priva di contenuti: la stessa risulterebbe inutile ai visitatori provenienti dalla rete internet. Carica a questo punto del materiale (fotografie, opinione, link...) sotto l'attrazione che hai appena creato, in modo da far evincere la tua disponibilità ad approfondire l'argomento su Trivago, altrimenti i supervisori, in fase di approvazione, rigetteranno il tuo inserimento.

Se per una qualsiasi ragione, dopo aver completato la scheda relativa alla nuova attrazione turistica, non ti è stato possibile scriverne la descrizione, potrai recuperare l'attività da "Mio trivago": in fondo alla pagina troverai la sezione "Le mie attività" dove appaiono le attività che hai lasciato in sospeso.
Per 24 ore dal momento della creazione della nuova attrazione, in questa sezione continuerà a comparire anche il link per inserirne la descrizione:

Cliccandoci sopra otterrai la schermata

che ti consentirà, una volta cliccato il pulsante per la compilazione evidenziato in figura,

di rivisualizzare la finestra per la descrizione dell'attrazione:

Attenzione:

  1. attualmente su Trivago le descrizioni delle attrazioni non sono modificabili, quindi accertati, prima di premere il tasto per il salvataggio della descrizione, che la tua versione sia quella definitiva: non avrai modo di correggerla una volta che l'avrai mandata online;

  2. cliccando sul tasto in figura


 

rilascerai la descrizione che avresti dovuto compilare e la stessa non sarà più recuperabile da te, almeno fino a quando un supervisore non avrà approvato l'attrazione cui essa si riferisce.

Nota bene: il problema "ristoranti" è discusso e controverso su Trivago. La questione è questa: Trivago nasce come sito di alberghi e attrazioni turistiche, non come sito per recensire i ristoranti (ce ne sono tanti altri per questa funzione, come ad esempio 2spaghi).
In questa ottica inseriamo i ristoranti SOLTANTO se hanno una valenza turistica indiscutibile.
Per comprendere con un esempio: se un turista venisse nella città del ristorante in questione e lo volessimo portare in giro, facendogli conoscere gli aspetti salienti della città, sicuramente non lo porteremmo a mangiare in un ristorante cinese! Quindi il cinese non va bene su Trivago.
In linea di massima per i ristoranti ci si può regolare così: passano in approvazione senza alcun problema tutti quelli elencati dal Gambero Rosso.
Per gli altri bisogna affidarsi al buon senso e chiedersi se effettivamente il locale caratterizzi in particolar modo il luogo descritto. Ci si può fare una domanda-test: inseriresti il ristorante in questione in una guida turistica sulla città in cui esso si trova? Allora il ristorante va bene su Trivago, in caso contrario non va caricato: al 99,99% dei casi verrà rifiutato.
Il consiglio precedente (di inserire materiale sotto la nuova attrazione) diventa di particolare rilevanza in questo caso per non vedersi rifiutare l'attrazione ed è decisamente meglio caricarci un'opinione (piuttosto che fotografie), che consenta all'approvatore di valutare l'importanza del locale.

 

 

 

 

 

 

   

Home Recensioni offline Funzioni base Banner Siti amici Iniziative a premi Pagelle